iref-fr

gold

az-franch

desita

PGA

ECCO I NOMI DEI PREMIATI DI “IREF ITALIA PRAEMIA 2016”

Per l’edizione 2016, IREF Italia comunica anticipatamente gli assegnatari del “Premio Nazionale Valori Iref Italia” e dei due “Riconoscimenti Speciali”

Ancora grande attenzione e intensa selezione da parte di IREF Italia nell’individuare gli assegnatari dei due Premi che dal 2013 costituiscono un importante riconoscimento per chi contribuisce a valorizzare e a migliorare il franchising e tutti i sistemi a rete.

Anche per il 2016 gli assegnatari individuati da IREF Italia sono di grandissimo prestigio e saranno i protagonisti della quarta edizione del “Premio Nazionale Valori Iref Italia” e dei due “Riconoscimenti Speciali”.

Il “Premio Nazionale Valori Iref Italia” è stato assegnato al Dott.Paolo Dari, manager di lunga e prestigiosa carriera presso importanti e note multinazionali. Come noto il premio è assegnato ad una persona fisica giudicata e valutata dal Consiglio Direttivo di IREF Italia come portatrice di valori dai quali nasce IREF Italia ed ai quali la stessa costantemente si rapporta nel raggiungimento degli scopi associativi e l’assegnazione è effettuata nel momento in cui tali valori sono concretizzati nelle azioni che tale persona ha svolto in passato o sta ancora svolgendo, così come nei suoi apporti al settore delle reti di commercio indipendente organizzato e associato e, non di meno, nello stile assunto per l’attuazione di tali azioni.

Il primo “Riconoscimento Speciale” è stato assegnato all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato su iniziativa di IREF Italia e con la condivisione, il contributo e la stretta partecipazione dell’Associazione Nazionale Commercialisti. La scelta di assegnare il premio alla prestigiosa Autorità è data dall’importanza del contributo istituzionale che in tema di trasparenza giunge dal prestigioso organismo. Trattasi, infatti, di contributo che, per il franchising e per le reti di commercio in generale, costituisce un valore e una priorità nel rapporto affiliato/affiliante e l’AGCM, con i provvedimenti emanati negli anni, ha integrato in senso migliorativo la lettura della normativa vigente e vi ha sopperito facendo emergere elementi di correttezza e trasparenza tra le parti che la stessa norma non è attualmente in grado porre a carico delle parti interessate.

Il secondo “Riconoscimento Speciale” è stato assegnato ad un progetto curato dall’Università di Pisa, Dipartimento di Scienze Veterinarie, e l’Agenzia Italiana per la Campagna e l’Agricoltura Responsabile e Etica (AICARE). Si tratta di una iniziativa per la quale i due organismi hanno scelto di utilizzare la tecnica del franchising commerciale adattandola ad una funzione pubblica e che ha consentito la costituzione del primo progetto di franchising sociale in agricoltura a sostegno dell’innovazione e della diffusione di pratiche e prodotti di agricoltura sociale denominato “I Buoni Frutti” che si pone come marchio etico a livello nazionale con l’obiettivo di valorizzare i prodotti realizzati all’interno di percorsi di agricoltura sociale promuovendone al contempo le buone pratiche attraverso il trasferimento di conoscenze e esperienze giunte da imprese e territori di successo verso interlocutori meno esperti.

I premi saranno conferiti nel corso dell’ufficiale cerimonia in programma il prossimo 26 settembre a Padova, seguita dall’assegnazione di altre premiazioni da parte di reti associate e preceduta da una importantissima Tavola Rotonda dal titolo “Franchising: finanza & sviluppo” un appuntamento immancabile per gli operatori del settore. Nei prossimi giorni saranno diffusi i nomi dei prestigiosi e qualificati relatori con i dettagli del programma degli argomenti.

Per approfondimenti, www.iref-italia.it e per informazioni: info@iref-italia.it